Focus: Proroga sui versamenti INPS

È stata rinviata dal 17 maggio al 20 agosto la scadenza entro cui artigiani e commercianti, iscritti alla relativa gestione previdenziale Inps, devono versare la prima rata dei contributi dovuti sul minimale di reddito. A seguito dell’annuncio fatto dal ministro del Lavoro Andrea Orlando mercoledì scorso, la decisione è stata ufficializzata ieri dall’Inps con il messaggio 1911/2021 di ieri 13/05/2021.

La proroga è stata disposta in attesa che il Governo vari l’esonero contributivo parziale (fino ad Euro 3.000) a favore dei lavoratori autonomi, iscritti alle gestioni previdenziali INPS, e dei liberi professionisti, iscritti alle Casse previdenziali autonome, che hanno percepito nel 2019 un reddito imponibile IRPEF inferiore ad Euro 50.000 ed abbiano subito un calo del fatturato nel 2020 superiore al 33% di quello del 2019.

Per evitare versamenti non dovuti, l’INPS con il messaggio sopracitato ha differito i versamenti per tutti gli iscritti alle gestioni previdenziali INPS (commercianti, artigiani, coltivatori diretti, gestione separata).

Il posticipo al 20 agosto, peraltro, farà coincidere il versamento della prima e la seconda rata se dovuta.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI