TIMONARE CON CONSAPEVOLEZZA ATTRAVERSO IL PRESENTE

GESTIONE DELLA CONTINUITA’ AZIENDALE E DELLA FINANZA DURANTE COVID-19

ISTRUZIONI PER AFFRONTARE LA CRISI E RIPRISTINARE LE CONDIZIONI DI SOSTENIBILITÀ DEL BUSINESS

La diffusione del COVID-19 e il conseguente blocco dell’attività economica hanno provocato un notevole calo dell’operatività di numerose imprese. Il rallentamento o fermo della produzione, il distanziamento sociale, la contrazione nei flussi di approvvigionamento e l’improvvisa riduzione della domanda stanno portando rapidamente a rischi di liquidità, requisiti di rifinanziamento e aumento del rischio di terzi.

Il ricorso a misure tempestive atte al contenimento dei danni economici provocati dall’epidemia COVID-19 appare quindi decisivo per mitigare le criticità attuali e potenziali a livello sia operativo che finanziario.

VALUTARE GLI IMPATTI E ADOTTARE MISURE TEMPESTIVE E CONCRETE:
I CONSIGLI DEL NOSTRO STUDIO.

Analisi economica

Osserva l’impatto economico su diversi scenari, individuando potenziali ripercussioni a breve e medio-lungo termine per identificare le più opportune soluzioni di risposta.

Individua nuova finanza

Definisci un nuovo piano finanziario che incorpori gli impatti della crisi e consenta quindi di identificare le esigenze finanziarie a supporto del business.

Gestisci la liquidità

Imposta previsioni finanziarie realistiche e dettagliate, meglio se con modelli previsionali flessibili ed aggiornabili.

Preserva i margini

Cruciale è concentrarsi su tre attività:
(i) Diagnostica aziendale e di mercato
(ii) Stabilizzazione del fatturato: ripensare la strategia di vendita per gestire i nuovi comportamenti dei consumatori e lo sviluppo di strategie di prezzo contribuiscono a limitare la perdita di ricavi.
(iii) Gestire i processi chiave ed i costi fissi:l’identificazione di spese straordinarie e iniziative di riduzione rapida dei costi

Valuta gli effetti

Fai un Business Plan per valutare l’impatto economico e finanziario della crisi, garantire la gestione operativa, assolvere agli impegni contrattuali e ridimensionare i danni.
Valuta i rischi potenziali, nonché l’esposizione a sanzioni e danni in caso di mancato rispetto degli impegni contrattuali e avvia trattative con le controparti per contenere i danni.
Valuta l’affidabilità dei fornitori strategici. Focus su incassi e recupero crediti e sul differimento o riduzione dei pagamenti più significativi.

Ristruttura il debito

Identifica la migliore soluzione per portare a termine il processo di ripresa proteggendo il business e preservandone il valore, gestendo i rapporti con i finanziatori anche a fronte di possibili violazioni contrattuali attraverso la rinegoziazione degli impegni.
Negozia con banche finanziatrici e le altre controparti coinvolte, al fine di garantire il successo dell’intera operazione.

AREE DI CRITICITà

Possiamo ipotizzare che gli impatti principali del COVID-19 riguarderanno due ambiti principali:

OPERATIVITà E BUSINESS

Vendite: rallentamento della domanda, calo e/o annullamento degli ordini, perdita di ricavi.
Catena di fornitura: fermo della produzione, tempi di consegna più lunghi, contrazione nei flussi di approvvigionamento.
Personale: indisposizioni e misure di prevenzione (es. smart working) porteranno ad un calo dell’operatività.

LIQUIDITà

Covenants: difficoltà attese nel soddisfare gli impegni contrattuali.
Linee di credito bancarie: domanda in calo e ritardi nell’adeguare la struttura dei costi determinerà cali di liquidità.
Finanziatori: approccio ai finanziatori più complesso (tempistiche di approvazione, riduzione del profilo di rischio, interventi legislativi ancora in corso).